fotografía

STANLEY KUBRICK: la fotografia come studio sociologico o parabola

Il blog di Gaetano Lo Presti

1 stanley-kubrick-self-portrait

1509242_10205804227612704_7779353461258883461_nGenio precoce, il regista Stanley Kubrick (New York, 26 luglio 1928 – Harpenden, 7 marzo 1999) non era tipo da sprecare entusiasmi. Un compagno di scuola ricordava, infatti, che il piccolo Stanley gli chiedeva di fargli copiare i compiti per non dover “perdere tempo” a impegnarsi in qualcosa che non lo appassionava. Quando, però, scoccava in lui la scintilla finiva per dare pienamente ragione alla madre che andava ripetendo che nella vita avrebbe potuto fare qualsiasi cosa.

1 Kubrik P1000224

Anche l’essere diventato uno dei più grandi registi della storia è, in fondo, frutto di un entusiasmo: quello suscitatogli dal regalo di una macchina fotografica Kodak Monitor 620 fattogli dal padre per il suo tredicesimo compleanno.

Il suo sogno di diventare fotoreporter si concretizzò quattro anni dopo, grazie ad un’altra scintilla: quella che gli scoccò il 13 aprile 1945 dinanzi a un’edicola che esponeva le prime pagine dei quotidiani che riportavano…

Ver la entrada original 425 palabras más

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s